Porte e finestre a Torino: a chi rivolgersi?

L’azienda www.portefinestre.torino.it nasce dalla pluriennale esperienza maturata dal titolare nel campo dei serramenti e nel montaggio e riparazione di grate, porte e portoni. Punto di forza è la produzione di porte e finestre in legno, costruite su misura utilizzando esclusivamente legnami provenienti da foreste rigorosamente controllate e gestite (FSC gestione foreste responsabili – PEFC gestione sostenibile delle foreste). Nel corso degli anni l’azienda si è affermata sul mercato con diversi prodotti tra cui serramenti blindati, avvolgibili, zanzariere e tende da sole, offrendo soluzioni uniche e di design in grado di andare incontro a ogni esigenza del cliente.

Porte e finestre Torino è in grado di realizzare serramenti di grande qualità dai processi di produzione altamente innovativi. Si avvale di una vastissima gamma di prodotti dagli elevati standard qualitativi per soddisfare il cliente più esigente alla ricerca di qualità e design. Ogni fase del progetto è seguita direttamente dall’azienda, coniugando una sapiente tradizione artigianale con l’utilizzo di macchinari tecnologicamente avanzati. Grande cura è riservata al servizio di montaggio e posa in opera di porte e finestre, eseguiti attraverso il proprio personale esperto e altamente qualificato, per una realizzazione puntuale e a regola d’arte.

A integrazione della produzione in legno nel corso degli anni sono stati introdotti porte e finestre di alta qualità per la loro adattabilità e semplicità di posa e il legno/alluminio che unisce il calore e la bellezza del legno con la resistenza e la durata nel tempo dell’alluminio. La ditta si avvale della collaborazione di architetti e professionisti per poter garantire ai propri clienti ottimi risultati in fatto di qualità e comfort, realizzando porte e finestre per interni, in legno massello o laminato, grate antieffrazione, infissi antirumore e finestre in legno o in alluminio. La strategia di successo l’azienda consiste nel combinare efficienza, innovazione, cura nei dettagli e artigianalità.

Cucine moderne lineari: una panoramica completa

Le cucine moderne lineari si contraddistinguono per le linee semplici ed essenziali che, nonostante la loro semplicità, sono dotate di una tecnologia avanzata e funzionale, rendendole ideali per qualsiasi uso. Fra tutte le tipologie di cucine moderne fra cui scegliere, chi ama la semplicità predilige le cucine lineari, o “in linea”. Si sviluppano su un’unica parete oppure su due pareti contrapposte e allora sono denominate “cucine lineari doppie” o “cucine a binario”. Pur dando la possibilità di arredare una sola parete, riservano diverse possibilità di configurazione, tutte da personalizzare.

La configurazione lineare di queste cucine moderne è la soluzione più compatta nella disposizione dei vari elementi della cucina (lavandini, elettrodomestici, piani di lavoro, contenitori, ecc.) che vengono posizionati sulla stessa linea o sulla stessa parete. Le tendenze relative alla suddivisione degli spazi negli appartamenti moderni hanno fatto si che le cucine moderne lineari diventassero così diffuse: le case di oggi, infatti, hanno ambienti piccoli, oppure grandi ma condivisi.

Le cucine moderne lineari da 3 metri sono studiate su misura in base alle esigenze del cliente per ottimizzare gli spazi e la fruibilità degli stessi. Una progettazione accurata è alla base della riuscita di cucina su misura funzionale e tale servizio può essere garantito solo da chi ha un’importante esperienza nel settore. Le cucine moderne lineari sono pensate per essere usate da un’unica persona alla volta perché permettono spostamenti su una sola traiettoria.

L’importanza della disposizione nell’ambiente

Per rendere i movimenti fluidi il più possibile bisogna considerare le azioni necessarie a cucinare e disporre gli arredi di conseguenza: prima la zona lavaggio, quindi la preparazione, poi la cottura e infine l’area dedicata alla conservazione. L’essenzialità delle cucine moderne lineari rende l’ambiente semplice, pulito, confortevole e denota il gusto raffinato di chi la sceglie. Niente fronzoli per una cucina forte della sua personalità espressa con materiali pregiati e finimenti eleganti nel loro essere naturalmente uniformi, cucine giocate sulle piacevoli simmetrie ed adatte ad ogni tipo di arredo preesistente.

Orto verticale, la giusta estetica per la tua casa: quali piante scegliere?

Un orto verticale permette di far crescere delle piante in luoghi piuttosto ristretti sfruttando l’altezza, quindi la verticalità da cui deriva il nome, di alcuni spazi esterni come può essere un balcone o un angolo di un giardino. Per questo, rappresenta la soluzione ideale per tutti coloro che, vivendo in città e non disponendo di uno spazio adeguato o di un pezzo di terra da coltivare, desiderano coltivare i propri ortaggi in maniera ottimale e in tutta sicurezza, sfruttando le pareti di appoggio di terrazzi e balconi.

Il segreto di un Verde Profilo è quello di avere a disposizione non uno spazio con una superficie molto estesa, ma spazi in cui sia possibile sfruttarne l’altezza. E’ una soluzione adottata piuttosto recentemente, ma ha già avuto una rapidissima diffusione, anche in contesti urbanistici su più ampia scala, come sui muri perimetrali di palazzi e centri commerciali, con l’effetto di un miglioramento immediato dell’isolamento sonoro e termico degli edifici e un complessivo miglioramento della qualità dell’aria. Inoltre, cosa non trascurabile, gli orti verticali migliorano notevolmente l’aspetto delle nostre città.

Le piante comuni crescono bene senza difficoltà

Ma quali sono le piante che possono crescere bene nell’orto verticale? Quasi tutte quelle più comuni dei normali orti in orizzontale: insalate, pomodorini, broccoli, cavoletti, zucchini, fagiolini e quant’altro il gusto e la fantasia suggeriscono. Per quanto riguarda i pomodori è possibile scegliere prevalentemente le varietà determinate, ovvero quelle che crescono in larghezza e mantengono un estensione abbastanza contenuta. Nell’orto verticale crescono benissimo anche le erbe aromatiche indispensabili in cucina, come prezzemolo, basilico, sedano, menta, salvia, rosmarino e rucola.

L’orto verticale va gestito come un comune orticello, annaffiato regolarmente, possibilmente al mattino, o mattina e sera quando in estate la terra asciuga troppo, concimato periodicamente e tenuto pulito da eventuali rami secchi, foglie avvizzite ed erbacce inopportune. Quando le piante hanno finito il loro ciclo vitale, vanno tolte e si mettono a dimora nuove piantine, che forniranno altri ortaggi alla cucina della famiglia.

Scopriamo le serrature per le porte blindate 

Negli ultimi tempi, le serrature  per le porte blindate si sono molto diffuse, in quanto queste sono ideali per difendersi dalle tecniche di manomissione messe a punto dagli scassinatori. Le vecchie e numerose tecniche di scasso, infatti, non sono più in uso: gran parte dei furti nelle abitazioni avvengono attraverso metodi più discreti, moderni ed efficaci. Per garantire la sicurezza della propria casa, è consigliabile procedere sostituendo la vecchia serratura con un modello più avanzato e moderno a prova di scasso. In tutte le classi di certificazione le serrature porte blindate milano sono al vertice dei parametri di sicurezza.

Vengono continuamente testate per verificarne la qualità. Sono progettate e realizzate per garantire durata ed efficienza nel tempo. Sono dotate di chiave cantiere per facilitare gli accessi in fase di allestimento. Potrai trovare anche serrature porte blindate con predisposizione cilindro europeo di sicurezza, nelle diverse versioni e modelli per sostituire perfettamente le vecchie serrature installate. Le serrature porte blindate a cilindro europeo sono dotate di sistemi anti-effrazione volti a mettere in protezione la serratura, e la chiusura delle porte blindate, in caso di scasso e manipolazione.

Chi possiede una blindata da diversi anni può migliorarne le prestazioni aggiornando “il cuore” del sistema – la serratura e il cilindro – senza dover cambiare per forza tutta la porta. Se la blindata utilizza una serratura a doppia mappa di vecchia concezione è possibile chiedere alla ditta produttrice di sostituire soltanto il blocco serratura con un modello a doppia mappa a prova di grimaldello bulgaro.

Se invece il portoncino è più recente e utilizza un cilindro europeo, è bene assicurarsi che il cilindro sia dotato di certificazione antibumping. In commercio esistono infatti serrature porte blindate e cilindri creati ad hoc per resistere a questi attacchi sofisticati. I sistemi ad alta sicurezza, inoltre, abbinano chiavi brevettate accompagnate da una carta di proprietà numerata, da esibire ai centri autorizzati nel caso in cui si voglia richiedere un duplicato della chiave.